2017; Photographic book, inkjet print, hardback; 64 pp
This photographic book presents a selection of images from an archive I’ve been working on for two years. The common thread is objects that spend all year  waiting for the Summer: plants wrapped in plastic sheets, lifeless fountains, skeletons of beach umbrellas, broken signs, inaccessible walkways and buoys floating on the sand. As they are kept from performing their proper function, they lose all meaning. Eluding any known definitions, they have become intimate strangers.
2017; Libro fotografico, stampa inkjet, rilegatura rigida; 64 pp
Ho stampato una collezione di fotografie che ritraggono gli oggetti che rimangono ad aspettare l’estate tutto l’anno: sono fontane spente, scheletri di ombrelloni, insegne spezzate, passerelle impercorribili, boe che galleggiano sulla sabbia, piante incappucciate in teli di plastica. Non potendo più svolgere la funzione per la quale sono stati creati, sfuggono ad una qualsiasi definizione già conosciuta, diventando degli intimi sconosciuti. Di qui è nata l’esigenza di scontornarli, di isolarli dal proprio contesto per trasformarli in nuovi contenitori di senso.